Lichen Plano pilare - Clinica Dermatologica Diffusa

Breaking

SIDeLP

martedì 10 luglio 2018

Lichen Plano pilare

De Giacomo Pierfrancesco

Il lichen piano pilare (LPP) è una variante rara del lichen pianus che interessa i follicoli piliferi.
Può essere isolato o presentarsi in associazione alle forme più comuni di lichen, di solito il lichen orale e/o il tipo classico.
La prevalenza non è nota. Il LPP è più frequente nelle femmine rispetto ai maschi.
I pazienti presentano un'infiammazione perifollicolare e la perdita dei peli, possono essere asintomatici.
Il cuoio capelluto è l'area maggiormente interessata, anche se può essere colpita qualsiasi area della cute ricoperta da peli, come ad esempio le ascelle e il pube.
Sono state descritte alcune varianti del LPP classico: l'alopecia fibrosante frontale (FFA) e la sindrome di Lassueur-Graham-Little.
L'eziologia non è nota, ma si ritiene che il LPP sia una malattia autoimmune, nella quale i linfociti T distruggono i cheratinociti, che esprimono antigeni bersaglio sconosciuti.
Fattori scatenanti possono essere i farmaci, i sensibilizzanti da contatto o agenti infettivi.
La diagnosi si basa sul quadro clinico e istopatologico.
La diagnosi differenziale si pone con il lupus eritematoso discoide (DLE), la follicolite decalvante, la dermatite seborroica, l'alopecia areata.
Non esiste un trattamento efficace a lungo termine per il LPP.
I trattamenti attuali mirano a rallentare la progressione della perdita dei capelli e a ridurre i sintomi.
Il trattamento si basa soprattutto sull'uso di corticosteroidi topici, intralesionali e orali.
Altre opzioni terapeutiche comprendono l'idrossiclorochina, la ciclosporina e il metotrexate.
Il LPP può avere una progressione lenta o rapida. Alcuni casi possono andare incontro a remissione spontanea, mentre altri sono progressivi.